Nota di metodo

Gli articoli sul mio “scaffale” risentono inevitabilmente della deformazione professionale che accompagna molti aspetti della mia vita e pertanto è d’obbligo una piccola spiegazione per chi non appartiene alla setta dei bibliotecari.

Il titolo di ciascun articolo altro non è che il tentativo di evidenziarne un aspetto, non necessariamente il tema centrale, attraverso la Classificazione Decimale Dewey nella sua ventunesima edizione (scelta per pigra praticità, sebbene non sia la più aggiornata); le categorie sono invece affidate con elasticità ai diversi generi letterari.

A quanti si stessero giustamente interrogando sulle ragioni di tanta insensata passione per la biblioteconomia, raccomando la lettura del primo capitolo de “Il grande inganno del Web 2.0” di Fabio Metitieri: rincorrendo gli scoiattoli troverete una delle tante risposte possibili.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...